Stampa

Consigli di utilizzo per le lampade a scarica

Quando una lampada a scarica è fredda, non è in grado di produrre istantaneamente il 100% della sua capacità luminosa (come una normale lampada a incandescenza), perché la temperatura e la pressione all’interno del bulbo richiedono un periodo di riscaldamento per raggiungere i livelli operativi.

 

A seconda del tipo di lampada, tale periodo può durare da alcuni secondi a 5 minuti. Per questo motivo, se la corrente elettrica viene a mancare durante il periodo di riscaldamento, la pressione all’interno del bulbo impedisce la riaccensione della lampada. Prima di poter riaccendere la lampada, occorrono dai 5 ai 10 minuti, durante i quali la lampada si raffredda ed i sali metallici contenuti nel bulbo si re-cristallizzano. Riaccendere una lampada ancora calda (prima quindi che sia completamente fredda) può richiedere un periodo di tempo per la riaccensione ancora più lungo rispetto ad una lampada del tutto fredda. Il maggior stress per le lampade a scarica ha infatti luogo quando la lampada viene riaccesa mentre è ancora calda.

Tutti i bulbi delle lampade a scarica si deteriorano col tempo a causa dello stress termico e delle vibrazioni meccaniche. Col passare del tempo la lampada perde colore, assorbe luce e dunque calore. Il bulbo continuerà a indebolirsi fino a rompersi. Dal momento che una lampada a scarica contiene gas ad alta pressione, la rottura del bulbo è inevitabilmente un evento violento. Per questo motivo nella maggior parte dei casi il bulbo di una lampada a scarica è contenuto all’interno di un altro bulbo, con funzioni protettive. Sebbene tali rotture siano normalmente associate con la fine della vita utile della lampada, possono raramente avvenire anche quando il bulbo tubolare è nuovo, a causa di rotture microscopiche nel vetro.

Tuttavia si possono prendere alcune precauzioni per ridurre il rischio di esplosione della lampada:
•    evitare di fare uso di lampade di origine incerta o di marca sconosciuta.
•    prima dell’installazione, controllare se le lampade presentano delle micro-rotture nell’arco tubolare o nel bulbo esterno.
•    MOLTO IMPORTANTE: sostituire la lampada prima che essa raggiunga il termine della propria vita utile. In particolare le lampade HMI non dovrebbero essere usate oltre metà della loro vita utile, perché queste possono esplodere violentemente alla fine della loro vita utile o se sottoposte a forti stress.
•    evitare di muovere il proiettore o di farlo sobbalzare quando la lampada è calda: i gas dentro la lampada sono sotto pressione e quest’ultima aumenta al crescere della temperatura. Pertanto far cadere la lampada o scuoterla eccessivamente mentre è calda potrebbe farla esplodere.

Le impronte digitali possono danneggiare il bulbo di quarzo della lampada, specie quando è caldo, perché i depositi di grasso presenti sulle dita, rimasti sul bulbo dopo che questo è stato toccato a mani nude, possono carbonizzarsi una volta che la lampada è stata accesa, rendendo il bulbo più fragile nel punto in cui è stato toccato, il che può condurre alla sua rottura. Poiché il grasso cutaneo può attrarre calore e causare un punto debole sul bulbo, si raccomanda di non toccare a mani nude il rivestimento in quarzo della lampada, ma di usare un panno pulito oppure reggere la lampada per il tramite della base (di porcellana). Se il bulbo viene toccato con le dita, va pulito con un panno imbevuto d’alcol e asciugato. Alcuni modelli di lampada hanno due bulbi: uno esterno ed uno interno. Solo quest’ultimo contiene il filamento ed i gas. Il bulbo interno è sempre in vetro di quarzo, mentre quello esterno può essere in vetro comune come nelle lampadine tradizionali, quindi può essere toccato con le dita. È però necessario accertarsene, leggendo con attenzione la documentazione e le avvertenze riportate dal produttore: se non si è certi che l'involucro esterno sia in vetro comune, potrebbe essere anch'esso in vetro di quarzo, quindi è bene non toccarlo con le dita.

Le lampade HMI hanno approssimativamente la stessa temperatura del colore del sole, e come la maggior parte delle altre lampade a scarica ad alta intensità basate sul mercurio, generano luce UV. E’ dunque opportuno non guardare direttamente nel fascio luminoso, per prevenire possibili danni alla retina.
 
Sul nostro sito sono puoi acquistare online diversi tipi di lampada a prezzi veramente competitivi.


Contact us

  • Bonate Sotto, BG
    Via 2 Giugno 19/10
  • +39 035 017 6860
  • p.Iva 02160630808
  • Saint Maur des Fosses 94100, France
    36, rue de la Grande Ceinture
  • +33 (0) 01 55 12 16 02
  • Scotts Valley, CA 95066 - USA
    4444 Scotts Valley Dr. Ste. 5, CA
  • 1-800-213-1092 (US)
    +1-831-431-8800 (intl.)
  • Zell / Barl 56856 Deutschland
    Tannenweg 2
  • +49 (0) 65 42 - 9 54 00 - 82