Stampa

Le lampade metal halide

Le lampade metal halide (a ioduri metallici) sono un tipo di lampade a scarica ad alta pressione, la cui temperatura di colore è prossima a quella del sole (generalmente tra 4500°K e 6000°K), con un’emissione luminosa di circa 100 lumen/watt, il che le rende adatte per l’illuminazione di edifici, parcheggi o campi sportivi.

Un uso molto diffuso di tali lampade è all’interno di apparecchi professionali per l’illuminazione e la proiezione di gobos. Sono disponibili nei wattaggi di 150W, 250W, 575W, 700W, 1200W, 1500W e 2500W. Trattandosi di lampade a scarica, richiedono un circuito elettronico ausiliario ( ballast)  per regolare il flusso elettrico all’interno del bulbo e trasmettere il corretto voltaggio agli elettrodi.  Il tubo di scarica è realizzato in quarzo per resistere alle elevate pressione e temperatura di funzionamento ed è inserito in un bulbo di vetro al cui interno è praticato il vuoto. 

A seconda del costruttore, sono conosciute attraverso varie sigle:
•    le lampade HMI (Hydrargyrum medium-arc iodide ossia a ioduri di mercurio), marchio depositato dalla tedesca OSRAM, usano una miscela di vapori di mercurio e ioduri metallici in un tubo di vetro di quarzo, con due elettrodi rivestiti di tungsteno alle due estremità, che producono un arco voltaico che eccita i vapori di mercurio sotto pressione, producendo una notevole emissione luminosa con maggiore efficienza delle lampadine tradizionali. Contenendo vapori di mercurio, è presente anche un'emissione significativa nel campo dell'ultravioletto.
•    la Philips produce la versione MSD e MSR (medium source rare earth) che contengono gli elementi chimici noti come “terre rare” sotto forma di gas. Note anche come lampade ad alogenuri metallici, presentano nel tubo di scarica oltre ai vapori di mercurio, anche vapori di alogenuri di sodio, tallio e iodio e di terre rare come olmio, disprosio…. Tali sostanze partecipano attivamente alla scarica insieme ai vapori di mercurio, con un sensibile aumento dell'efficienza luminosa.
•    a partire dalla metà degli anni 80, è stato sviluppato un nuovo tipo di lampada metal halide (ceramic metal halide CMH oppure ceramic discharge metal halide CDM) che al posto di un bulbo di vetro di quarzo, fa uso di un bulbo di ceramica che riduce la fuoriuscita di ioni dal bulbo. Fino ad allora infatti le radiazioni ultraviolette causate dai vapori di mercurio e la ionizzazione dei gas tendevano a migrare nel bulbo di quarzo, col risultato di far diminuire il materiale (contenuto nel bulbo), il che riduceva l’emissione di luce. Il bulbo di ceramica non permette agli ioni di fuoriuscire, mantenendo un colore della luce costante lungo la vita della lampada.

 

Sul nostro store online sono disponibili diversi tipi di lampada utilizzate nei gobo proiettori.


Contact us

  • Bonate Sotto, BG
    Via 2 Giugno 19/10
  • +39 035 017 6860
  • p.Iva 02160630808
  • Saint Maur des Fosses 94100, France
    36, rue de la Grande Ceinture
  • +33 (0) 01 55 12 16 02
  • Scotts Valley, CA 95066 - USA
    4444 Scotts Valley Dr. Ste. 5, CA
  • 1-800-213-1092 (US)
    +1-831-431-8800 (intl.)
  • Zell / Barl 56856 Deutschland
    Tannenweg 2
  • +49 (0) 65 42 - 9 54 00 - 82