Stampa

La luce al servizio della promozione

I resti maestosi di un’antica abbazia benedettina, sottoposti a un importante restauro conservativo, sono ritornati in vita con una nuova funzione comunicativa. Il complesso archeologico dell’abbazia di Sant’Eustachio a Nervesa della Battaglia, in provincia di Treviso, è diventato lo scenario magico in cui realizzare eventi di grande efficacia promozionale.

Come quello concepito da “Ideeuropee” che ha supportato Momon, l’azienda trevigiana specializzata nella creazione di passeggini e accessori, nella realizzazione del concept artistico di lancio della nuova collezione 2019. Se lo slogan di Ideeuropee era quello di “dare forma alle emozioniGoboservice, tramite l’attenta regia di Djs For Party ha contribuito all’evento dando… “luce alle forme”, quelle appunto del manufatto religioso.

Il gobo inciso nei laboratori di Goboservice con il logo di Momon, è stato proiettato con un proiettore Claypaky VIP 300 sui resti del monastero. Su di un’arcata è stato riprodotto fedelmente il dettaglio dell’immagine quasi come se fosse stato dipinto. Solo le proiezioni luminose rendono possibile questo abbraccio tra passato e presente. Un abbraccio rispettoso al tempo stesso sia della delicatezza delle murature in cui non è consentito inserire chiodi o tasselli che della necessità di dare evidenza al messaggio comunicativo scelto dalla committenza. Inoltre la standardizzazione dei nostri gobos costituisce un’ulteriore elemento di garanzia del messaggio proiettato. I supporti in vetro o in metallo vanno bene per qualunque tipo di proiettore o di testa mobile. E così mentre sul prato sfilavano le bellissime modelle con i loro passeggini o si esibiva l’affascinante violinista Anna Nash, il marchio Momon risaltava ben visibile sui resti dell’abbazia, prima nella suggestione del tramonto e poi nel buio della notte restando efficacemente impresso nella memoria degli invitati al party.

 

PHOTO: Francesco Esci